COMUNE DI LIPARI

Comunicato: “Audizione in ordine alla copertura degli ambiti carenti di assistenza primaria nelle Isole Eolie”

Pubblicata il 04/10/2019

A seguito della seduta della Commissione VI - Salute, Servizi Sociali e Sanitari dell’Assemblea Regionale Siciliana di martedì 1 ottobre, dove sono intervenuti, in rappresentanza del Comune di Lipari, il Sindaco Marco Giorgianni, l’Assessore Tiziana De Luca e il Presidente del Consiglio Giacomo Biviano, si ritiene opportuno riassumere brevemente i fatti e riportarne l’esito, ritenendola una positiva occasione di confronto istituzionale.
Nella giornata di venerdì 27 settembre, il Sindaco ha ricevuto invito a intervenire presso la Commissione, sul punto all’odg inerente “Audizione in ordine alla copertura degli ambiti carenti di assistenza primaria nelle Isole Eolie”, richiesto dai Sindaci dell’Isola di Salina. Con nota trasmessa via pec, l’Assessore De Luca ha richiesto alla Presidenza della Commissione di voler integrare l’Ordine del Giorno, inserendo la trattazione dell’argomento “Audizione in ordine alle criticità inerenti il Presidio Ospedaliero di Lipari e Servizi di Continuità Assistenziale (ex Guardie Mediche) delle Isole del Comune di Lipari.”, ottenendo l’inserimento del punto e informandone per le vie brevi, data la ristrettezza dei tempi, il Presidente del Consiglio Comunale Giacomo Biviano e la Presidente della Commissione Sanità del Comune Erika Pajno e condividendone l’opportunità.
Si è avuto modo, dunque, anche in questa sede, di affrontare le tante problematiche della Sanità Eoliana, enumerando, nel corso degli interventi di Sindaco, Assessore e Presidente, tutte quelle discrepanze tra rete ospedaliera, atto aziendale e pianta organica effetiva che necessitano di essere risolte in tempi brevi, con provvedimenti ad hoc, per garantire il diritto alla salute e a ricevere le cure adeguate. Particolarmente significativi si ritiene siano stati la trattazione del tema dei cardiologi, per cui si è richiesto con forza il rinnovo della convenzione con l’ AO Papardo, le fortissime carenze numeriche di personale medico, infermieristico e ausiliario,gli ultimi fatti occorsi dal blackout alla mancanza di reagenti per le analisi cliniche, l’attenzione verso le donne partorienti e dunque che, nell’auspicio di una deroga sulla chiusura del punto nascita, quantomeno, venga confermato il contributo per sopperire alle spese di trasferimento, e ancora che vengano controllate le concessioni sulla mobilità interna di quei medici che prendono servizio a Lipari e poi trasferiti in altri centri senza che vi siano le dovute sostituzioni.
Grande attenzione e sensibilità si è ricevuto dalla presidente On.le Margherita La Rocca Ruvolo; sono intervenuti l’On.le Giuseppe Galluzzo, l’On.le Giuseppe Arancio, e l’On. Tommaso Calderone, i quali hanno riconosciuto la natura critica di quanto esposto, ancor più enfatizzata dall’intervento dell’On.le Francesco De Domenico – il quale ha richiesto una Risoluzione da parte della Commissione da trasmettere al Governo Regionale -, la precarietà del nostro sistema e l’urgenza di un intervento risolutivo su più fronti, e hanno garantito che tutte le istanze saranno riportate presso l’Assessorato della Salute e ricercate le soluzioni più appropriate. In rappresentanza dell’Assessorato ha presenziato il Capo Ufficio di Gabinetto, così come – purtroppo- erano presenti alcuni funzionari dell’ASP 5 di Messina come delegati del Direttore Generale Dott. La Paglia.
Questo comunicato vuole chiarire che a fronte della gravissima problematica che affligge il nostro sistema sanitario, l’attività svolta da una Amministrazione necessita di essere correttamente rappresentata nelle opportune sedi istituzionali se si pretende che le stesse ne prendano atto e operino di conseguenza. Per questo motivo, all’interno delle continue e perseveranti azioni amministrative, condotte in materia di sanità, si è deciso di compiere questo ulteriore e doveroso passo.
Pertanto, si ringraziano tutti i componenti della Commissione VI dell’Assemblea Regionale Siciliana per l’ascolto assicurato.

                    L’Amministrazione Comunale
        La Presidenza del Consiglio Comunale