COMUNE DI LIPARI


Questa sezione è stata realizzata con la collaborazione del Gruppo Nazionale Vulcanologia nella persona della D.ssa Maria Luisa Carapezza)

L'arcipelago delle Eolie, con le sue sette isole, è la parte emersa di un vasto complesso vulcanico, prevalentemente sottomarino, che si estende per circa 200 chilometri e che costituisce una struttura ad andamento arcuato rivolta, con la sua parte concava, verso il centro del Mar Tirreno.
Le parti emerse del complesso eruttivo (le isole), si sono formate nell'ultimo milione di anni, mentre le parti sommerse raggiungono età leggermente maggiori: l'età più antica - circa 1,3 milioni di anni - è quella del vulcano sottomarino Sisifo, a nord-ovest dell'isola di Alicudi. Dalla datazione dei prodotti più antichi di ciascuna isola se ne può dedurre l'età di nascita. Nel tirreno meridionale la placc
a africana scivola sotto quella europea, dando origine all'arco vulcanico delle isole Eolie formando una zona sismica inclinata, che raggiunge sotto il Tirreno la profondità di circa 450 chilometri. A Lipari Vulcano e a Stromboli il vulcanismo è ancora attivo; nelle altre isole l'attività è cessata tra 5.000 anni e 20.000 anni fa.
Lipari l'ultima eruzione è avvenuta nel 729 d.C., a Vulcano nel 1889-90 e a Stromboli l'attività dura ininterrotta da almeno 2.000 anni. I magmi delle Eolie sono simili a quelli dei vulcani che costituiscono la "cintura di fuoco" circumpacifica. Essi mostrano, nel tempo, un'evoluzione verso composizioni sempre più basiche (minore contenuto di silice, che è il costituente principale dei magmi) e più ricche di potassio (da andesiti e basalti andesitici, con corteo di daciti e rioliti, fino alle shoshoniti di Vulcano e Stromboli). Magmi di questo tipo sono caratteristici delle zone di subduzione: dove una placca litosferica oceanica scivola sotto una continentale, originando magmi che risalgono a formare archi di isole (es. Giappone, Indonesia) o cordigliere vulcaniche, come la catena delle Ande, e dando luogo alla generazione di terremoti che si dispongono tipicamente lungo un piano inclinato (piano di Benioff).