COMUNE DI LIPARI

I VIaggiatori delle Isole Eolie

 

I Viaggiatori delle Isole Eolie

Le isole Eolie sono state meta di viaggiatori da tempo immemorabile. Il primo grande viaggiatore che visitò le Eolie secondo la mitologia classica fu Ulisse, che si dice che proprio alle isole Eolie abbia ricevuto dal re Eolo l’otre contenente i venti contrari alla navigazione che lo avrebbe riportato in patria.

Molti dopo di lui lo seguirono, ma fu solo a partire dal 1700 che le isole Eolie divennero meta di viaggi divenuti famosi, che sono giunti fino a noi grazie ai loro diari di viaggio. Questo genere letterario ebbe grande successo anche grazie al cosiddetto Grand Tour, cioè il viaggio in altri paesi d’Europa (spesso in Italia e in particolare in Sicilia) che tutti i nobili dovevano intraprendere come parte della loro formazione personale per essere accolti nell’alta società. Questi viaggiatori erano infatti delle personalità importanti del loro tempo, uomini colti e sensibili disposti ad affrontare i disagi di un viaggio a volte scomodo, non dei comuni turisti.

Il più noto e affezionato viaggiatore delle Eolie è stato senz’altro l’arciduca Luigi Salvatore d’Austria, che ha descritto dettagliatamente e illustrato mirabilmente la vita eoliana della fine dell’‘800. Numerosi sono stati anche gli altri viaggiatori: Houel, Dolomieu, Spallanzani, Dumas e Maupassant fra i più noti ma anche i meno noti come Reclus, Melena, T’Serstevens, Vuillier e Von Pereira. Il loro punto di vista ci offre un’immagine significativa della realtà eoliana del loro tempo, utile per comprendere splendori e miserie passati e presenti.

I brani sotto riportati sono tratti dal libro “
Alle Eolie sulla scia di Ulisse. I diari dei grandi viaggiatori del passato” di Clara Raimondi, edizioni del Centro Studi di Lipari 2008. Per saperne di più clicca qui http://eolie.sciadiulisse.it